Comunicato stampa del movimento civico la rigenerazione

0
368

Martedì 16 gennaio si è svolta una seduta ordinaria di Consiglio Comunale con la discussione di due regolamenti all’ordine del giorno. Il primo riguardava il riconoscimento delle onorificenze (cittadinanza onoraria, cittadinanza benemerita, encomio e chiavi della città) nel Comune di Cinisi. Si trattava di un regolamento composto da pochi articoli, molto semplice, che è stato votato all’unanimità dei presenti e che darà la possibilità di riconoscere a cittadini, enti e associazioni che si sono distinti in alcuni campi o che comunque hanno dato lustro e visibilità al Comune di Cinisi, delle menzioni ufficiali. Il secondo regolamento, invece, sulla democrazia partecipata, è stato anch’esso votato all’unanimità ma, presentando alcune lacune, è stato emendato in delle sue parti. Sono stati 5 gli emendamenti presentati dal nostro gruppo ed esposti in aula dal nostro rappresentante in Consiglio Conny Impastato. In sostanza la democrazia partecipata prevede la possibilità per i cittadini di presentare progetti di pubblica utilità da finanziare con una parte delle risorse (circa il 2%) che la Regione eroga annualmente a favore del Comune. Dei nostri 5 emendamenti, che hanno tutti ricevuto parere tecnico positivo da parte dell’ufficio competente, soltanto tre sono stati approvati, ma ci riteniamo comunque soddisfatti, perché questi ultimi hanno permesso di migliorare il regolamento e soprattutto permetteranno ai cittadini di essere i protagonisti di questo processo partecipativo. In particolare, grazie ai nostri emendamenti, è stata ridotta la discrezionalità della Giunta Comunale nella scelta dei progetti, che saranno votati dai cittadini stessi, nei limiti delle risorse inserite in bilancio per quella determinata area tematica. Queste risorse saranno individuate in sede di approvazione del bilancio di previsione e si darà adeguata trasparenza e pubblicità, mediante avviso pubblico sul sito istituzionale e su tutto il territorio comunale. Ci fa piacere constatare che il clima in consiglio comunale sia più disteso e che le proposte provenienti dall’opposizione possano trovare convergenza e approvazione anche da parte della maggioranza, come avvenuto martedì sera. Siamo soddisfatti perché di questo ne beneficeranno i cittadini, dato che negli ultimi anni il nostro gruppo ha presentato in maniera costruttiva tante proposte valide e fattibili, che avrebbero cambiato in meglio il nostro paese, ma che sono state sempre bocciate per partito preso da questa maggioranza.

Bisogna anche sottolineare che i tempi sono cambiati e che quella “forza dei numeri”, di cui si vantava spesso la maggioranza, non esiste più. Ormai i numeri per “fare da soli” non ci sono più e c’è un sostanziale equilibrio. Di questa situazione dovrebbe prenderne atto in primis il primo cittadino, perché vuol dire che la sua Amministrazione si è rivelata insoddisfacente su molti versanti. Per questo adesso tocca a noi creare un’alternativa credibile per dare a Cinisi una svolta a partire dalle amministrative del 2019!!

LASCIA UN COMMENTO

per favore inserisci il tuo commento
Per favore inserisci il tuo nome qui