Consiglio comunale di Cinisi

0
663

Ieri sera, 13 novembre si è svolto il consiglio comunale con all’ordine del giorno le dichiarazioni rilasciate dal Sindaco, a mezzo stampa, in data 5 e 7 novembre 2017 dai titoli:

  1. “Demolizioni con veleni, corvi al comune di Cinisi”
  2. “I veleni di Cinisi, scomparse al Comune le pratiche di Sanatoria”

 

Dopo che tutti i consiglieri comunali hanno rinunciato al gettone di presenza, il presidente del consiglio comunale inizia la discussione sottolineando di aver ritenuto opportuno convocare il consiglio viste le dichiarazioni del Sindaco e la scomparsa di 266 pratiche di sanatoria. Si congratula con il Sindaco per il coraggio avuto nel denunciare le persone che hanno scritto la lettera anonima, ma si lamenta della mancanza di comunicazione tra le istituzioni comunali e della lontananza tra l’archivio e l’ufficio competente.

In un primo momento il Sindaco afferma di “non aver nulla da dichiarare al momento”, ma dopo vari interventi da parte dei consiglieri in cui sono state espresse le considerazioni sull’accaduto, il primo cittadino prende parola e dichiara: “la denuncia è un atto dovuto per far chiarezza sulla scomparsa delle pratiche ed è stata firmata da me, dal vice sindaco in quanto assessore al ramo e dal segretario comunale Impastato”, giustificando le sue interviste in quanto non ledono l’immagine del paese e non intralciano le indagini ed infine ripudia le lettere anonime indicandole come atto demolitorio contro l’amministrazione. I consiglieri di opposizione chiedono che ci sia più comunicazione tra il Sindaco e il presidente del consiglio così da permettere maggiore chiarezza all’interno del consiglio.

 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here