Il grande ritorno

0
105

Le regionali si sono concluse, nella nottata di lunedì le ultime sezioni della regione hanno finito il loro lavoro e questa mattina vengono pubblicati i dati ufficiali.
Il risultato è senza ombra di dubbio chiaro, il nuovo presidente della Regione è Nello Musumeci e il primo partito è il movimento 5 stelle.

I candidati del nostro territorio non ce l’hanno fatta, Briguglio (163 voti a Cinisi e 157 voti a Terrasini), Maniaci (801 voti a Cinisi e 2167 voti a Terrasini) e Ventimiglia (284 voti a Cinisi e 211 voti a Terrasini), anche se hanno raccolto un grande consenso nei nostri paesi.
Il dato rilevante è che l’elettorato siciliano ha scelto nuovamente la destra unita, dopo 5 anni di opposizione, e che il movimento 5 stelle si conferma primo partito nell’isola, mentre il centrosinistra diviso non riesce ad incidere ed addirittura la coalizione di Micari paga voto disgiunto verso il movimento 5 stelle.

Ma la nota fondamentale è la conferma dell’astensionismo ormai endemico in Sicilia. Un siciliano su due praticamente non vota più, disilluso dai tanti problemi di natura politica della regione Sicilia mai risolti e da un’offerta politica desolante, tra impresentabili, litigiosità e rivoluzioni sempre promesse e mai cominciate.

Questi i nomi degli eletti in provincia di Palermo che siederanno a Sala d’Ercole:
per il movimento 5 stelle: Trizzino, Siracusa, Sunseri e Schillaci
Forza italia: Milazzo, Savona Miccichè (eletto nel listino del presidente) che lascia il seggio a Caronia
Partito Democratico: Lupo e Cracolici
Popolari e Autonomisti: La galla e Cordaro
Noi con Salvini: Rizzotto
Cento passi per la sicilia: Fava
UDC: Figuccia
#diventeràbellissima: Aricó
Sicilia futura: Tamajo

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here