IL CONSIGLIO COMUNALE DI CINISI RIFIUTA CONFRONTO CON QUELLO DI TERRASINI

In data 27/03/2018 si è tenuto in seduta ordinaria il consiglio comunale di Cinisi.

0
1017

La seduta si apre con un ringraziamento da parte del Presidente del consiglio G. Manzella, per i neoeletti revisori dei conti presenti alla seduta, augurandogli buon lavoro ed una reciproca collaborazione. Si continua con la lettura e approvazione dei verbali delle sedute precedenti.
Si passa così alla comunicazione del Presidente, il quale mette a conoscenza l’intero consiglio di aver ricevuto un invito datato 19/03/2018, da parte del Presidente del Consiglio Comunale di Terrasini, dove si chiede un assise consiliare congiunta, per discutere sulla realizzazione di un possibile depuratore consortile, iniziano a riscaldarsi gli animi di alcuni consiglieri, su richiesta dei consiglieri di minoranza il presidente, sospende la seduta per 10 minuti. Al rientro si passa quindi alla discussione, interviene il consigliere A. Ruffino, il quale dichiara a nome del gruppo di maggioranza, che non ritiene opportuno realizzare un depuratore consortile, ne tanto meno, ritiene utile convocare un apposito consiglio congiunto, per discutere di una tematica già affrontata in precedenza, pertanto il suo gruppo, declina l’invito e chiede al presidente, di fare chiarezza sulla sua posizione politica riguardante il depuratore; lo stesso prende la parola, dichiarando che lo ritiene utile qualora vi fossero delle opportunità di miglioria e di risparmio per la collettività. Alla discussione prende parola il consigliere S. Catalano, capogruppo PD, ringrazia il presidente della comunicazione e si dichiara favorevole al consiglio congiunto, successivamente prende parola la consigliera C. Impastato, capogruppo La Rigenerazione, la quale ritiene opportuno fare un consiglio congiunto vista la tematica di grande interesse per la cittadinanza. Anche il consigliere G. Ferrara, capogruppo Heliantus ritiene doveroso fare un incontro congiunto. Infine prende la parola il consigliere L. Biundo, capogruppo E’ Tempo di Cambiare il quale ritiene opportuno affrontare la tematica soprattutto per l’interesse comune dei cittadini.
Al dibattito interviene anche il Sindaco, dichiarando che: “qualora venga convocato un consiglio congiunto, lo stesso non sarà presente, poiché ritiene sia una perdita di tempo , considerato che, ne il consiglio ne tanto meno l’amministrazione hanno voce in capitolo, ma la decisione ultima dovrà essere presa dal commissario straordinario”. La seduta viene sospesa per 5 minuti su richiesta dei consiglieri di maggioranza. Alla ripresa, si preferisce mettere ai voti la richiesta d’invito che verrà respinta dalla maggioranza.
La seduta continua con il quanto punto: “Approvazione Regolamento Comunale per la pratica del compostaggio domestico dei rifiuti “ il presidente della commissione di merito il consigliere A. Nicchi, legge il verbale della commissione e successivamente vengono presentati alcuni emendamenti da parte dei consiglieri C. Palazzolo, C. Impastato e A. Ruffino, gli stessi però devono ricevere parere tecnico da parte degli uffici, pertanto si sospende il consiglio per 10 minuti. Alla ripresa si passa alla lettura e votazione dei sei emendamenti ,i quali vengono approvati con voto unanime e di conseguenza viene approvato il regolamento.
Prende la parola il consigliere A. Ruffino, che a nome del gruppo di maggioranza chiede di anticipare il punto integrativo, avente per discussione: “Approvazione regolamento incentivi per la raccolta differenziata dei rifiuti a favore dei cittadini virtuosi”, i consiglieri di minoranza chiedono 5 minuti di sospensione, riprende il consiglio con l’intervento da parte del consigliere C. Impastato, comunicando che, si aspettava una percentuale più elevata di risparmio, da parte di questa amministrazione e si augura che questo percorso possa essere il trampolino di lancio per un futuro migliore. Interviene il vice sindaco A. Ruffino, il quale comunica che sicuramente questo sarà una base di partenza per la nostra cittadina, con la speranza di raggiungere percentuali più elevate nel 2019. Si passa alla votazione della proposta la quale viene approvata con voto unanime.
Il consiglio continua con il quinto punto:“ Regolamento TARI modifiche ed integrazioni” la consigliera M. Maltese legge il verbale della commissione di merito, vengono presentati due emendamenti uno da parte del consigliere A. Ruffino, che successivamente lo ritirerà e l’altro, dalla consigliera C. Impastato, facendo presente nello stesso che, differenziare la quota di sgravo del 10% circa per i residenti e del 5% circa per i non residenti, visto che quest’ultimi non conferiscono tutto l’anno. Si passa così alla votazione dell’emendamento il quale viene approvato con voto unanime.
Il consiglio viene sospeso per 5 minuti su richiesta dei consiglieri di minoranza.
La seduta si riapre con il sesto punto : “Approvazione PEF e tariffe TARI anno 2018” il consigliere A. Ruffino legge il verbale della commissione bilancio, interviene la consigliera V. Abbate, la quale riscontra delle anomali nella tabella dei piani tariffari messi a confronto tra il 2014 e il 2018, si evidenzia la riduzione della tariffa nei confronti di numero 1 componente e un netto aumento della tariffa nei confronti di numero 5 componenti , pertanto non si riscontra un vera e propria riduzione della tassa, ma un aumento. Per quanto riguardo invece le utenze non domestiche(BAR, CAFFE’ e PASTICCERIE ecc..) la tariffa presenta un corpo aumento, chiede la parola il Sindaco, dichiarando che, il costo del servizio è diminuito di 5.000€/anno circa, la discussione continua con l’intervento della consigliera C. Impastato, chiedendo con più precisione un parere all’ufficio competente, “con un esempio pratico”il quale non risulta esaustivo quanto richiesto. Interviene il consigliere L. Biundo, evidenziando che, “questo Paese, ma soprattutto i cittadini devono pagare 103.000€ di costi di spazzamento e lavaggio delle strade, attività che ad oggi non risultano vengano effettuate” , pertanto manifesta contrarietà alla nuova tariffazione e per rispetto e doveroso senso civico, si augura che, l’amministrazione si attivi affinché vengano effettuati quei interventi sopra evidenziati. Successivamente interviene il Sindaco, affermando che: “ circa 1.000 nuclei familiari, beneficeranno della riduzione della tariffa del 25% circa, qualora venga approvata nella suddetta sessione consiliare”. Interviene la consigliera S. Di Maggio, chiarendo che: “la quota variabile delle pertinenze, non verrà pagata solo a seguito di apposita Circolare Ministeriale e non per decisione di codesta amministrazione” inoltre la consigliera chiede un chiarimento relativo al rimborso a favore di tutti quei cittadini, che, dal 2014 ad oggi hanno erroneamente corrisposto la quota variabile, infine la consigliera chiede delucidazioni sui Costi Comuni Diversi, poiché si riscontra un importo pari a 177.300€ ; a queste richieste, risponde il Sindaco, il quale chiarisce che per le pertinenze, al momento non si può parlare di un rimborso vero e proprio; per quanto riguarda invece i Costi Comuni Diversi, interviene l’ufficio spiegando che, sono somme che vengono predisposte per la sistemazione, riparazione ecc.. dei mezzi di proprietà.
Abbandonano l’aula le consigliere V. Abbate e C. Impastato, per senso di rispetto nei confronti dei cittadini che, ancora una volta sono stati beffeggiati dall’Amministrazione mentre rimangono in aula il presidente e i consiglieri di minoranza L. Biundo, S. Di Maggio e C. Palazzolo e i consiglieri di maggioranza A. Ruffino, M. Maltese, V. Sollena,M. F. La Fata, F. Lo Cricchio, F. Palazzolo, A. Anselmo e M. Giaimo.
Il consigliere A. Ruffino, a seguito di quanto rappresentato dalla consigliera V. Abbate, in merito alla tutela di quei nuclei familiari con 5 o più persone, ha presentato idoneo emendamento per la modifica dell’anomalia di calcolo della tariffa, quindi si passa alla votazione dell’emendamento che con voto unanime viene approvato .
Il consigliere L. Biundo, a nome e per conto del gruppo E’ Tempo di Cambiare, espone la dichiarazione di voto finale, premettendo che, ancora una volta si trova a dare un voto favorevole per senso di responsabilità, nonostante le diverse criticità sopra rappresentate, con l’auspicio che, l’amministrazione si prenda l’impegno di far pulire e spazzare le strade come meglio rappresentate nel piano tariffario.
La consigliera C. Palazzolo, del gruppo PD fa la dichiarazione di voto favorevole per grande e doveroso senso di responsabilità, confermando quanto auspicato dal consigliere L. Biundo e ricordando che il gruppo PD, ha riscontrato le sopra citate criticità.
Il capo gruppo di maggioranza V. Sollena, ringraziando i gruppi di minoranza sia per il voto favorevole, che per la sensibilità e il senso di responsabilità che hanno avuto nei confronti dei cittadini, pertanto a nome del proprio gruppo, si esprime con voto favorevole. Si passa alla votazione finale della tariffa che viene approvata all’ unanimità dei presenti.
Il Sindaco chiede la parola, ringraziando pubblicamente i consiglieri di minoranza che, con la loro presenza in aula, hanno consentito di mantenere il numero legale,per assicurare la conclusione degli argomenti sopra approvati, vista la scadenza imminente dei tempi e dichiarando inoltre,che, si impegnerà a informare per tempo i gruppi di minoranza, sulle argomentazioni da trattare in consiglio comunale, affinché gli stessi possano trovare un percorso comune nell’interesse della collettività. A questo punto il Presidente vista l’ora tardi, informa i consiglieri presenti che, i rimanenti punti all’o.d.g verranno affrontati nel prossimo consiglio utile.

LASCIA UN COMMENTO

per favore inserisci il tuo commento
Per favore inserisci il tuo nome qui